T103 – STORIA DELLA FILOFOFIA [ECTS 8]

Obiettivo formativo

Lo scopo del corso è aiutare lo studente a conoscere le principali dottrine e scuole filosofiche dell’Antichità, seguendo un percorso storico, sistematico e teoretico: razionale, dialettico, veritativo, logico, fondato e aperto alla comprensione e maturazione della ricerca del fondamento che fin dal principio ebbero i primi pensatori. Il fondamento al quale si appoggia anche la fede (occorre dire che la fede Rivelata, credere che Gesù è il Figlio di Dio, è dono e superamento, perciò ben diversa della fede olimpica). La programmazione suindicata, affinché abbia una logica nel suo svolgimento, procederà seguendo lo schema:
1° aspetto: si metterà in luce che il pensiero antico segue una linea di sviluppo razionale nella quale i diversi pensatori ricevono un “dono” che viene consegnato al pensatore successivo;
2° aspetto: la filosofia antica articola questioni fondamentali: il divenire, l’essere delle cose, le cause e le modalità della loro conoscenza;
3° aspetto: la riflessione di alcuni pensatori antichi portò a conoscere: la natura, l’uomo e Dio; l’anima, le facoltà teoriche e pratiche, soprattutto: Platone, Aristotele, gli Stoici e Plotino;
4° aspetto: sarà chiarito l’apparire delle discipline tradizionali: logica, fisica, metafisica, etica, politica, estetica;
5° aspetto: si chiarirà i concetti: sostanza, accidente, essere, essenza, esistenza, principio, causa, materia, forma, finalità, bellezza, …;
6° aspetto: dal platonismo al cristianesimo;
7° aspetto: la filosofia cristiana e la Verità Rivelata – Fede e Ragione;
8° aspetto: i dibattiti filosofici-teologici intercorsi fra il X-XV secoli e il pensiero umanistico;
9° aspetto: le rivoluzioni a partire dall’umanesimo fino ai dibattiti scientifici; 10° aspetto: discussioni filosofiche, teologiche, morali, psicologiche e etiche dal XVI-XXI secoli e l’autonomia delle scienze.



Programma

Il Corso si svolgerà lavorando le questioni: 
1 – La Physis: Talete, Anassimandro, Anassimene;
2 – Il Numero: Pitagora e i pitagorici;
3 – L’ontologia: Eraclito e Parmenide;
4 – Il “Pluralismo”: Empedocle, Anassagora, Democrito;
5 – La Sofistica;
6 – L’ellenismo: Socrate, Platone, Aristotele, Stoicismo, Epicureismo, Scetticismo, Filone di Alessandria;
7 – Il Neoplatonismo;
8 – I primi Padri della Chiesa: Da Giustino ad Agostino;
9 – Le Questionis: Boezio e s. Anselmo;
10 – Le Disputatio: S. Alberto Magno, s. Buonaventura, s. Tommaso d’Aquino, Duns Scott, W. Ockham;
11 – René Descartes: Le meditazioni filosofiche e la definizione di Dio;
12 – Spinoza, J. Locke, J-J Rousseau, David Hume e Kant (testi scelti);
13 – Hegel e il suo sistema: Stato, Fenomenologia dello Spirito, Libertà, Assoluto, Dialettica…;
14 – Il positivismo, il realismo, il nichilismo, il pragmatismo, il personalismo, la fenomenologia;
15 – Il dibattito attuale intorno al rapporto: Fede e Ragione.


Bibliografia:

1 – G. Reale, Il Pensiero Antico, Vita e Pensiero, Milano 2001;
2 – G. Santinello, Antonio Pieretti, A. Capecci, I problemi della filosofia, Città Nuova, Roma 1989, 3voll.
3 – E. Berti, Storia della filosofia: antichità e medioevo, Roma-Bari 2000;
4 – I Presocratici, testimonianze e frammenti, Roma-Bari 1969, 2voll;
5 – Parmenide, Poema sulla Natura, Milano 2004;
6 – Platone, Opere complete (alcuni dialoghi);
7 – Aristotele, Opere complete (metafisica e etica);
8 – Endre v. Ivánka, Platonismo Cristiano, Vita e Pensiero, Milano 1992;
9 – C. de Vogel, Platonismo e cristianesimo. Antagonismo o comuni fondamenti? V. e pensiero, Milano 1993;
10 – Werner Beierwaltes, Platonismo nel Cristianesimo, Vita e Pensiero, Milano 2000;
11 – E. Gilson, La filosofia nel Medioevo dalle origini patristiche alla fine del XIV secolo, Firenze 1993;
12 – S. Vanni Rovighi, Storia della fil. medievale. Dalla patristica al secolo XIV, V. e Pensiero, Milano 2006;
13 – C. Esposito, P. Porro, Filosofia contemporanea, Laterza, Bari 2009, 3voll;
14 – G. Sans, Al crocevia della filosofia contemporanea, Roma 2010;
15 – Testi monografici del professore. Prof. Francisco Lopes DE MACEDO